STORY TITLE: la prima volta col nero 
Menu

la prima volta col nero


CLICK HERE TO SEE PHOTOS AND VIDEOS OF SPECIFIC COUNTRIES
language
WORLDWIDE COUNTRY
Avatar Author

la prima volta col nero

by Leginestre74
Viewed: 500 times Comments 1 Date: 28-02-2021 Language: Language

avevo conosciuto nick in una chat dove avevo mandato le foto di mia moglie , un ragazzo capoverdiano da tanti anni in italia. ci incontriamo in un bar per fare conoscenza e concordare il tutto . questa volta lei era stata esplicita ne voglio uno di colore e voglio che tu non assista voglio essere libera di lasciarmi andare senza la tua presenza ti raccontero' in seguito mi disse !! all' incontro lui mi chiese subito se mia moglie fosse propio cosi bella e non uno scherzo dal vivo è ancora piu ' bella risposi io . chiesi solo che lui mi nascondesse in casa e farmi assistere senza che nessuno venisse a saperlo. arrivo'il venerdi'lui ando' aprenderla nel luogo concordato ,mi accorsi del loro arrivo dal rumore delle chiavi che aprivano la porta di quella grande villa dove sarebbe avvenuto l'incontro.lei era bellissima nel suo vestito nero che evidenziava quell gran fisico che la aveva sempre contradistinta, i cappelli neri che incorniciavano quell viso da ragazzina.nick ando' in cucina e dal frigo prese una bottiglia di vino bianco e due calici , bevero lentamente brindando a quell'incontro. l'aria era gia' incandescente io geloso come non mai mi ero gia' pentito la gelosia faceva capolino nella mia testa ma ormai era troppo tardi!!!! nick riempi' nuovamente i due calici e mano nella mano la porto ad esplorare quell grande villa .lo scorrere di una porta permetteva l'ngresso in una stanza con un grande letto con la spalliera in acciaio l'aria era elettrica e avvolgente le candele che illuminavano la stanza creavano un atmosfera unica. hai voglia di giocare con me' disse nick .dipende!!rispose lei .tranquilla non faro' niente che non ti piaccia esclamo' lui chiudi gli occhi disse mentre dal cassetto prendeva due cravatte e un foulard senza che non si accorgessse si ritrovo' con le mani legate a quella spaliera il respiro si faceva affannoso sapeva da li' a poco cosa sarebbe accaduto. la mano di nick prese ascorrere sulle cosce e sfiorandola si accorse della sua eccitazione , arrotolo' il vestitino fin sopra l'ombelico le tolse le mutandine ,apri la camicetta soffiando e leccando quei cappezzoli che ormai erano gia' di marmo.dal comodino prese un olio aromatico e inizio' a massagiarla lei socchiudeva le labbra ,gemeva senza neanche accorgesene emetteva gridolini di piacere.il silenzio , il rumore di una cerniera e lo sfilare degli abiti faceva capire che lui si spogliava e lo faceva guardando verso di me pelle d'ebano addominali scolpiti e una verga enorme tra le gambe , mi sorrideva e annuiva come per dire ora vedi!!!! lei con la figa spalancata senti' qualcosa di caldo insinuarsi dentro di lei ,quella visione mi fece trmare le gambe e una vampata di calore si riverso dentro di me , il mio cazzo duro pero' mi diceva che mi piaceva e che godevo. lo infilava leggermente poi lo toglieva completamente fuori lei si contorcevae col bacino spingeva per riceverlo tutto ma lui in un gioco sadico lo toglieva e rimetteva ,finche'posizionando le mani sotto i gluttei in un solo colpo affondo 'quella verga enorme tutto dentro di lei un grido usci dalla sua bocca non pensava di poter ricevere un cazzo cosi grosso ,io ormai avevo gia' raggiunto l'orgasmo senza neanche toccarmi loro invece si muovevano con ritmi cadenzati e in sintonia e da li a poco un grido liberatorio annunciava che lei godeva come non l' avevo mai vista e mi chiedevo quanto e' troia mia moglie quando viene scopata da un cazzo come si deve. questo è solo l'inizio mi domandai . nick nel fratempo sciolse i suoi polsi girandola sul letto le baciava la schiena ,il collo la bocca e sussurrava ti desidero ti voglio ancora ,il suo cazzo era rimasto dritto nonostante fosse appena venuto , lo posiziono sopra la linea che divideva i gluttei facendolo scorrere ,mi guardo ' come per chedere il consenso se poteva penetrarla nel culo ,ma questo non lo avevamo concordato lei intanto innarcando la schiena lo voleva ancora dentro la sua figa . scopami forte grido sguaiattamenti non fermarti dammelo queste le parole che diceva prima di raggiungere un altro orgasmo piu' forte e intenso di quello di prima lui instancabile continuava a pomparla con un ritmo incessante, un attimo prima di sborrare aveva portato il cazzo sulla sua bocca facendole bere tutto quello sperma biancastro e denso che aveva ancora dentro . io a quella visione crollai per terra prima pero' di avere raggiunto un altro orgasmo. la serata ormai era indirizzata pero ' mai pensav che potesse evolversi in questo modo .!!!!! ma questa è un altra storia che forse un giorno vi raccontero.

ADDED 1 COMMENTS: