STORY TITLE: Crociera Hot - quinta parte 
Menu

Crociera Hot - quinta parte


CLICK HERE TO SEE PHOTOS AND VIDEOS OF SPECIFIC COUNTRIES
language
WORLDWIDE COUNTRY
Avatar Author

Crociera Hot - quinta parte

by maxxximm
Viewed: 602 times Comments 0 Date: 24-11-2022 Language: Language

La mattina seguente, al bussare del cameriere, andai ad aprire la porta della cabina piuttosto frastornato per la nottata movimentata e senza porre attenzione allo stato di mia moglie sul letto, feci strada al nostro cameriere invitandolo a posare la colazione sul tavolo interno della cabina, in quanto era mia intenzione tornare a poltrire un altro po' a letto, ed aprii leggermente la tenda per far entrare un minimo di luce dall’esterno.
In quel momento notai il corpo nudo di mia moglie offerto oscenamente alla vista del nostro cameriere che, ormai, non si poneva più alcun problema nel guardarla insistentemente e così, avvicinandomi a lui, gli chiesi a bassa voce se le piaceva e lui subito mi rispose con un gran sorriso ed un cenno inequivocabile della mano; preso dall’eccitazione mattutina, gli presi la mano e l’accompagnai verso il corpo di mia moglie in modo che potesse toccarla … accompagnai la mano del cameriere lungo una coscia fino al sedere e poi la lasciai libera di muoversi … si soffermò ad accarezzare i glutei sodi e potei notare che qualcosa di molto grosso stava crescendo nei suoi pantaloni ….
Improvvisamente, con un sospiro di piacere, mia moglie si girò e sempre dormiente offrì la parte anteriore del suo corpo alla vista del ragazzo il quale, dopo aver ritratto la mano, non sapeva più come comportarsi e mi guardò come a chiedere un consiglio od una qualche autorizzazione … io gli feci cenno di proseguire e lui, molto lentamente, riappoggiò la sua mano su una coscia di mia moglie ed iniziò ad accarezzarla salendo poi sul ventre per poi raggiungere i seni … il tocco dei seni da parte del ragazzo causò un immediato innalzamento dei capezzoli ed un aumento dei sospiri di mia moglie; il ragazzo, preso coraggio, aggiunse l’altra mano ed iniziò a toccare contemporaneamente entrambi i seni sotto il mio attento ed eccitato sguardo.
Pochi attimi dopo, mia moglie aprì gli occhi sorridendo (forse era già sveglia dopo le prime carezze ?) e guardandomi disse: “buongiorno amore … che sorpresa !” ed io, dopo averle dato un bacio: “buongiorno a te amore … ti piace la sorpresa ?” … e lei, guardando a questo punto il ragazzo che si era di fatto bloccato con le mani ferme sui suoi seni, rispose: “… uhmm … proprio una piacevole sorpresa …” e sorridendo al ragazzo gli prese una mano e l’accompagnò verso la sua fighetta …
Il ragazzo, quasi incredulo, ora, con una mano palpava i seni e con l’altra accarezzava quella stupenda figa completamente depilata … e mia moglie, per favorire il tocco della sua intimità, aprì oscenamente le gambe e lasciò che il ragazzo al tocco del suo clitoride alternasse la penetrazione di un dito …
Naturalmente, come l’avevo notato io, non sfuggì a mia moglie la ponderosa erezione del cameriere all’interno dei suoi pantaloni e così allungò la sua mano per tastarne la consistenza ed iniziò a muoverla lungo tutta la lunghezza …. il ragazzo, evidentemente molto eccitato, abbandonò la presa dai seni e con una mano (e con una certa fatica) si aprì i pantaloni e tirò fuori il suo cazzo in piena erezione e di notevoli dimensioni.
A quel punto, mentre con una mano continuava a masturbare sempre più forte la figa infilandole anche due dita, con l’altra iniziò a segarsi forsennatamente mentre mia moglie cercava di aumentare il suo piacere toccandogli le palle e la punta della cappella …. piacere che non tardò ad arrivare con degli schizzi potenti che raggiunsero i seni e la pancia del mio amore, la quale, in estasi per la situazione, per la masturbazione subita e per il calore di quegli schizzi sul suo corpo, venne con gridolini e forti spasmi del basso ventre.
Seguirono alcuni attimi in cui si sentivano solo i respiri forti del ragazzo e di mia moglie ed io, con il cazzo duro fra le gambe, non riuscivo a distogliere lo sguardo da quel corpo armonioso ma completamente imbrattato di sperma del cameriere …
Il ragazzo, ripresosi, si tirò su i pantaloni e fece per uscire quando mia moglie lo chiamò per attirare la sua attenzione e raccolto con due dita un po' di sperma che aveva addosso le portò in bocca leccandole vogliosamente … lui le sorrise ed alzò il pollice in alto prima di scomparire velocemente dietro la porta della nostra cabina.
Allungai dei fazzolettini a mia moglie per pulirsi e le chiesi se le era piaciuto il risveglio ma lei con una smorfia di delusione mi disse: “… avrei preferito prendere quel gran pezzo di carne scura tra le gambe … ma va bene così … ci sarà un’altra occasione !”.
La guardai un po' meravigliato per l’affermazione ed esclamai: “… oltre che troia mi sa che sei anche un po' ninfomane … è da quando siamo saliti sulla nave che prendi cazzi a ripetizione …!” … e lei: ”… amore non lo sai che il sesso è come una droga … più lo fai e più lo vorresti fare … ed io più cazzi prendo e più ne vorrei …!” e scoppiò in una risata ….
Dopo la doccia e durante la colazione mia moglie mi comunicò che non aveva voglia di scendere a terra (eravamo arrivati a Katakolon/Olimpia) e che preferiva riposarsi e prendere un po' di sole in piscina prima del nostro appuntamento alla SPA nel tardo pomeriggio.
Già … l’appuntamento alla SPA con il massaggiatore … io me ne ero dimenticato ma a quanto pareva non mia moglie !
Così, dopo aver indossato i nostri costumi, ci recammo sul ponte dove c’era la piscina e presi due lettini in una zona un po' più tranquilla passammo la mattinata a leggere e prendere il sole …
Ovviamente, mia moglie con uno dei suoi mini costumi attirava l’attenzione degli uomini presenti e più la guardavano e più lei metteva in mostra le sue curve dispensando sorrisi a tutti, nessuno escluso …
Durante tutto il tempo che fummo sul ponte non ricevemmo stranamente (ormai era un’abitudine) la visita di Paolo che probabilmente era andato in escursione e così verso le 18 30 ci recammo in cabina per una doccia rinfrescante e per prepararci per la nostra seduta in SPA.
Mi venne quasi spontaneo chiedere a mia moglie quali fossero le sue intenzioni con il massaggiatore e lei serenamente mi disse: “principalmente voglio rilassarmi e godermi la SPA ed il massaggio … poi si vedrà …” … “… lo sai che non amo programmare … come ti ho detto è un gran bel ragazzo e me lo farei ma non so cosa succederà … sia quel che sia …”.
Quando entrammo nella SPA fummo ricevuti, come la volta precedente, dalle due ragazze asiatiche che con un gran sorriso ci tennero a precisare che all’interno della vasca idromassaggio era obbligatorio l’uso del costume mentre all’interno del bagno turco e della sauna potevamo tenere anche solo l’asciugamano sulla vita … e mentre una delle ragazze dava queste spiegazioni mi accorsi che l’altra (quella che mi aveva fatto il massaggio a me) mi guardava in modo strano quasi a volermi comunicare che ero un cornuto depravato con una moglie troia …. ma forse era solo il mio subconscio … anche se poi, guardandomi negli occhi, aggiunse che il suo collega sarebbe stato a nostra c o m p l e t a disposizione per il massaggio dopo il nostro percorso …
Entrati nella vasca idromassaggio a goderci le bollicine e la vista mozzafiato sul mare al tramonto dalla vetrata, dissi a mia moglie che per me il massaggiatore aveva detto qualcosa alle ragazze e che forse non era del tutto la prassi far entrare clienti alla chiusura della SPA …. e lei di tutta risposta mi rispose che erano tutte mie illazioni e che, comunque, avere la SPA tutta per noi era una bella fortuna !
Usciti dalla vasca, tenuto conto che effettivamente non c’era nessuno, ci togliemmo i costumi e presi gli asciugamani passammo dal bagno turco alla sauna, per poi sdraiarci su comode chaise longue per un relax fantastico con in sottofondo una piacevole musica rilassante …
Mi ero quasi assopito quando sentii da dietro il massaggiatore darci la buona sera e poi, messosi di fronte a noi, invitare mia moglie per il massaggio …. e lei prontamente si alzò facendo casualmente scivolare l’asciugamano per terra e rimanendo completamente nuda … fece anche la finta di voler prendere l’asciugamano da terra, ma il ragazzo la tranquillizzò che di là nella saletta dei massaggi ce ne erano in abbondanza e così sculettando si diresse nella saletta a fianco sotto lo sguardo attento del nostro massaggiatore.
Immediatamente pensai a quanto era troia la mia mogliettina e che, al contrario di quanto mi aveva detto prima, aveva programmato tutto dall’inizio alla fine !
Il ragazzo, ad ogni modo, si premurò di dirmi che potevo stare lì sdraiato quanto volevo e che tanto loro erano lì nella stanza accanto … non volli deluderlo e mi fermai lì dove ero …
Dopo 15/20 minuti mi alzai in silenzio per andare a sbirciare come andava il massaggio e potei vedere mia moglie sdraiata completamente nuda, pancia in giù e le gambe leggermente aperte per favorire il massaggio che dall’interno coscia saliva su fino ai glutei … il massaggiatore stranamente (e poco professionale pensai) si era tolto la maglietta che indossava mettendo in bella mostra il torace completamente depilato e dei bei addominali scolpiti …
Per non farmi vedere decisi di allontanarmi un po' e fare un giretto per la SPA per vedere se c’era qualcuno ma si presentava completamente deserta, senza le ragazze che erano all’ingresso e la porta chiusa … mentre pensavo a quanto furbescamente aveva organizzato il ragazzo, sentii dei lamenti provenire dalla sala massaggi e quindi tornai verso la saletta per vedere cosa succedeva …
Quella vogliosa di mia moglie sospirando, ogni volta che il ragazzo risaliva con le sue mani ben oliate lungo le cosce e si avvicinava alla figa, alzava leggermente il culo mettendo ancora di più in vista la sua fighetta depilata e quasi invitandolo ad osare di più …
Il ragazzo, quasi giocando con le voglie della donna che aveva lì a disposizione, ora allungava le sue dita verso quella fighetta umida per poi proseguire sui glutei e tornare giù verso l’interno coscia …. era un gioco che stava sicuramente eccitando mia moglie visto l’aumentare dei suoi mugolii di piacere …
Dopo un po' il ragazzo, interrompendo quel gioco quasi diabolico, si spostò di fronte alla testa di mia moglie e dopo aver versato dell’olio caldo sulla schiena e sulle sue mani iniziò un massaggio che dal collo scendeva lungo la schiena … mia moglie, a quel punto, sicuramente eccitata e percepita probabilmente l’eccitazione del ragazzo, tirò su un braccio ed appoggiò la sua manina sul rigonfiamento dei pantaloni del ragazzo e gli disse: “Ti sei eccitato anche tu vedo …” e lui: “… per forza … sei una birichina … e di là c’è tuo marito ….” … “… non ti preoccupare di mio marito … a lui piace guardarmi mentre faccio la troia !” continuò lei …
Il ragazzo non disse più nulla continuando il massaggio, ma mia moglie gli aprì la patta dei pantaloni ed in un attimo riuscì a tirare fuori quel cazzo che tanto desiderava e dopo aver osservato le ottime dimensioni se lo mise in bocca il più possibile … il ragazzo, a quel punto, arresosi, si tirò giù completamente i pantaloni e le mutande ed iniziò ad accompagnare il massaggio avanti ed indietro sulla schiena con l’entrata del cazzo in bocca a mia moglie …. La stava letteralmente scopando in bocca … !
Solo quando decisi di fare un passo in avanti per vedere meglio, il ragazzo si accorse della mia presenza e si bloccò ma, poi, vedendomi con il cazzo duro in mano capì la situazione e ricominciò a scopare in bocca la mia mogliettina che mugolava come una cagna in calore …
Dopo un po' mia moglie si girò pancia in su mettendo in mostra i suoi capezzoli turgidi ed aprendo le gambe disse al ragazzo: “… dai … ora scopami … fai vedere a quel cornuto di mio marito come mi scopi con questo bel cazzone …” … il ragazzo fece il giro del lettino, accompagnò il culo di mia moglie verso il bordo e tenendole le gambe spalancate si rivolse a me ed esclamò: “… cornuto … hai un preservativo o mi scopo questa puttana di tua moglie a pelle …”.
Non ebbi il tempo di pronunciare una parola che mia moglie gli disse, quasi supplicandolo, che lo voleva nudo e che voleva sentirlo godere dentro di lei …
A quel punto, il ragazzo, con un sorrisetto beffardo, strusciò la sua cappella contro la figa già abbondantemente bagnata e con un colpo secco entrò dentro mia moglie facendola sobbalzare … poi, mentre con le dita torturava i capezzoli duri di mia moglie, iniziò a scoparla alternando momenti lenti con colpi secchi …
Mia moglie, in piena estasi e con gli occhi chiusi, si prendeva quel cazzo mugolando di piacere e dopo un po' ebbe il suo primo orgasmo …
Il ragazzo, evidentemente soddisfatto nel vedere mia moglie godere sotto i suoi colpi, esclamò: ”… godi puttana …. vero che godi con il mio cazzo troia …” e lei: “… siiiiii … hai un cazzo fantastico e mi stati facendo godere da morire …. Ohhh …. Siii ….” … poi, dopo averla scopata ancora un po', il ragazzo iniziò a tirare fuori dalla figa il cazzo e con la cappella ad inumidire il buchino posteriore …. Mia moglie, resisi conto delle intenzioni, mugolando, gli chiesa cosa voleva fare e lui: “… mi hai fatto morire con il tuo splendido culo mentre te lo massaggiavo … ora te lo sfondo ….”… lei subito e senza titubanza: “… hai un cazzo molto grosso … lubrificalo bene prima … e fai piano … all’inizio …”.
Subito, rivolgendosi a me, il ragazzo: “… cornuto … dammi quel flacone di olio per massaggi che ora ti faccio vedere come sfondo il culo a questa scrofa di tua moglie ….” …… io, quasi inebetito dal tono con cui si era rivolto nei miei confronti, presi il flacone indicato, glielo allungai e rimasi lì a guardare la preparazione del buchino di mia moglie …
Il mio amore, con le gambe ben aperte, lasciò che il ragazzo, una volta fatto colare dell’olio sul buchino, introducesse prima un dito e poi due per prepararla all’inculata e contemporaneamente lei, per rendere il tutto più piacevole e non perdere l’eccitazione del momento, iniziò a toccarsi capezzoli e figa …
Il ragazzo estasiato, appoggiò la sua cappella contro l’ano ed iniziò lentamente a penetrarla, ma accortosi che il suo cazzo scivolava dentro senza troppa resistenza e che i mugolii di mia moglie erano più di godimento che di dolore, iniziò a stantuffarla sempre più forte e rivolgendosi ancora a me esclamò: “… cazzo … tua moglie è ben aperta anche nel culo … è proprio una gran porca …… guarda cornuto come me la inculo questa troia !” .
Io, invece di sentirmi umiliato ed offeso, di fatto godevo guardando quel cazzo grosso che entrava ed usciva dal culo di mia moglie, mentre lei si toccava ed emetteva gridolini di puro piacere …. poi, continuando a segarmi, mi abbassai e dopo averla baciata sulla bocca gli chiesi se stava godendo e lei: “… ohhh … siii … mi sta inculando divinamente …. e tu … porco … godi a vedermi così troia ?” … gli risposi con un sorriso ed avvicinando al suo viso il mio cazzo duro che lei prontamente iniziò a leccare ….
“Scopala in bocca questa troia ! … non gli basta un cazzo ne vuole due sta puttana !” mi disse il ragazzo sempre più eccitato e con un tono quasi di ordine …. ma io, eccitato dalla situazione, stordito dai lamenti di godimento e dal battere del ventre del ragazzo contro il culo nonché dalla visione di quel cazzo che entrava ed usciva dal buchino ormai dilatato mentre il mio amore si masturbava e si torturava i capezzoli, non ce la feci più e sborrai riempendo di sperma la bocca ed il viso di mia moglie ….
A quella mia eiaculazione seguì quasi subito un forte orgasmo di mia moglie ….
Il ragazzo, a quel punto, si fermò per dare un attimo di tregua a mia moglie la quale quasi tremava per l’orgasmo avuto e, poco dopo, sfilato lentamente il cazzo dal culo lo infilò nella figa fradicia di umori ricominciando a scoparla …
Mia moglie ricominciò a sospirare facendo chiaramente capire il suo piacere di avere nuovamente quel pezzo di carne dentro la figa ed il ragazzo rispose aumentando il ritmo … ma le sue intenzioni erano altre …. Infatti, dopo un po', estrasse il cazzo dalla figa e lo rinfilò nel culo di mia moglie ricominciando ad incularla fortemente … poi, lo tolse dal culo e ricominciò a scoparla … e poi tornò ad incularla …
Insomma, andò avanti un bel po' alternandosi tra il culo e la figa di mia moglie la quale, ormai, non capiva più nulla e godeva sempre di più fino a quando il ragazzo, giunto all’estremo, con un urlo strozzato urlò: “… Vengooo …. Sborrooo …. Ohhh …” e di rimando mia moglie: “… siiii …. riempimi di sborra …. godo …. ohhh … come godo …”.
Il ragazzo, aggrappato alle gambe di mia moglie, rimase fermo immobile con il suo ventre letteralmente incollato a quello del mio amore ed io, sinceramente, nella foga degli ultimi istanti, non avevo capito se gli era venuto dentro la figa o nel culo, ma lo scoprì quando il ragazzo, allontanatosi quel tanto che bastava per estrarre il cazzo, mi mostrò il culo aperto di mia moglie da cui scendeva abbondante la sborra ….
Rimanemmo entrambi ad ammirare quello spettacolo per diversi minuti senza dire una parola …
Poi, mia moglie, riprese le forze, si alzò per andare a fare una doccia ed io rimasi lì con il ragazzo che guardandomi mi disse che avevo una moglie fantastica ed era la scopata più bella che aveva avuto nella sua vita ….
Io, sorridendo, lo ringraziai per i complimenti a mia moglie ma, come succede spesso, era palpabile l’imbarazzo di entrambi … e così, mentre il ragazzo cercava di riordinare la stanza, io, guardando il mare scuro nel buio della notte, attesi il ritorno di mia moglie.
Dopo poco, il mio amore comparve sorridente e splendida con i suoi capelli lunghi e biondi bagnati, diede un bacio sulla guancia al ragazzo e lo ringraziò per il percorso rilassante nella SPA … ovviamente, seguì una risata di tutti ….
Rientrati in cabina, lei mi abbracciò e mi baciò intensamente … poi, guardandomi negli occhi, esclamò: “Ti amo … lo sai vero ?” … “Lo so …” risposi … e lei sorridendo aggiunse: “… non so il perché ma mi è venuta un po' di fame … andiamo a cercare qualcosa da mangiare ?” …. Scoppiammo in una risata ed, indossati i nostri abiti, andammo alla ricerca di cibo …
Continua.

POSTED 0 COMMENTS: