ERZÄHLUNG TITEL: Chaise longue 
Menu

Chaise longue


Klicken Sie hier, um Fotos und Videos zu bestimmten Ländern anzuzeigen
language
WORLDWIDE COUNTRY
Avatar Author

Chaise longue

by hotpepper
Gesehen: 343 Mal Kommentare 0 Date: 01-03-2021 Sprache: Language

Mi rendo conto che non sono molto bravo a scrivere racconti inventati, perciò anche stavolta voglio condividere un'esperienza vissuta con una meravigliosa Signora (anzi, La Mia Signora) del sito con la quale ho avuto l'immenso piacere di giocare dal vivo e per telefono e quindi mettere per iscritto quello che ci siamo detti al telefono una volta...e che racconta di una fantasia dopo aver condiviso una innocente foto di una chaiselongue.....

Mia Signora...
ho avuto modo di apprezzare l'effetto che Le ho fatto dopo che ci siamo sentiti ieri sera...
sapere che solo con le parole, fra l'altro innocenti, io sia in grado di provocare tale turbamento, rende il mio ego senza misura...
non nego che mi sarebbe tanto piaciuto prendere quella mano, complice e monella, e sentirne il calore, l'odore, il sapore...
carpire e rubare attimi di intenso piacere dovuti a semplici parole dettate dal cuore...
anche io sto bene quando parlo con Lei, mi piace perchè sento che abbiamo ambedue gli stessi interessi...
siamo tutti e due mentalmente nudi e senza alcuna vergogna, senza nessuna ipocrisia ci raccontiamo di tutto fra il serio ed il faceto rimanendo sempre sulla stessa lunghezza d'onda...
ho visto che Le è piaciuta la mia chaiselongue e soprattutto l'utilizzo che se ne potrebbe fare come compagna inconsapevole di giochi.....
mi piacerebbe tanto potermi stendere su quel trendelenburg mentre Lei, in piedi sopra di me a gambe aperte sistemata a forbice, in modo beffardo e quasi di sfida, offre il Suo sesso all'altezza dei miei occhi...
lo ammiro, lo annuso...Le accarezzo i fianchi, le natiche, le gambe...con un pollice comincio ad accarezzare il Suo clitoride mentre con l'altra mano le accarezzo una natica...
sento che Lei comincia leggermente a mugolare, il piacere comincia a farsi strada, gli umori cominciano a bagnare il mio dito...
con tutte e due le mani Le prendo le natiche e improvvisamente, di colpo la spingo verso di me, verso il mio viso, il mio naso, la mia lingua...
La bacio sfiorandoLe le

labbra

, bacio il Suo clitoride spingendola sempre più forte verso la mia bocca...comincio ad avere il Suo sapore nella mia bocca, dolce e aspro al tempo stesso...
come la Sua natura...a volte aspra (ai più) a volte dolce e arrendevole (per i più meritevoli)...
mi rendo conto che la passione comincia a farsi strada, comincia a prendere il sopravvento nella Sua mente, nella mia mente...la ragione è scacciata via da un solo pensiero: il piacere...
succhio il Suo clitoride, ormai duro, mentre mi tiene la testa fra le mani, non vuole che io smetta, anzi inarca la schiena leggermente all'indietro offrendo ancora di più, se possibile, il Suo delta di venere ai piaceri che la mia lingua Le tributa...
gioco con il Suo clitoride, lecco le

labbra

, le mie labbra sulle Sue

labbra

...insinuo la lingua nella calda, bollente fessura mentre sento i Suoi mugolii trasformarsi in gemiti, il suo respiro divenire sempre più pesante, assaporo sempre più il gusto dei suoi umori...
ormai siamo entrambi preda della voluttà, le scariche di adrenalina scorrono per tutto il corpo facendolo fremere ad ogni colpo di lingua che entra dentro Lei, Le corrono lungo tutta la schiena arrivando fino al cervello, amplificano i sensi aumentando il piacere per il dolce trattamento che Le sto riservando...
allungo le mani sui Suoi seni, floridi, tondi, gonfi a tal punto da riempire completamente la mia mano...li accarezzo, li stringo, gioco con i capezzoli... e mentre stringo i capezzoli e mordicchio il clitoride, una scarica di voluttà divampa nel Suo corpo, le corre lungo la schiena, esplode nel Suo cervello facendo sgorgare il Suo dolce nettare dalla fonte del Suo piacere ...
mi inonda il viso, mi riempie la bocca e io lo assaporo godendo completamente di quel gusto dolcissimo...
dopo di che lentamente si abbassa sedendosi a cavalcioni sulle mie gambe, si accarezza la fica e il mio membro è preda delle Sue mani di fata umide dei Suoi umori...
mi bacia mentre mi accarezza il membro, sentendo che diventa sempre più grosso e duro...continuo ad accarezzarLe i seni mentre le nostre lingue si avviluppano in un tenero abbraccio facendo passare il Suo sapore dalla mia bocca alla Sua...e di nuovo alla mia...
poi Lei si alza, con una mano si appoggia il mio cazzo alla fica e si abbassa un pò facendolo entrare nell'antro più bollente che io conosca...
bagnata com'è non trova nessuna resistenza e comincia a cavalcarmi, perfetta amazzone, facendolo entrare tutto, fino alla fine con colpi secchi e decisi...
sente che le entra completamente, e ad ogni colpo un sussulto che arriva fino in gola...il ritmo si fa più veloce e vigoroso...incomincia a non capire più nulla, la lussuria è padrona delle nostre menti, dei nostri corpi...
in un minuscolo scampolo di lucidità Lei si ferma, mi sorride...riprende il ritmo...
quando sale, lentamente, stringe i muscoli della vagina avviluppando il mio cazzo in un abbraccio bollente, sento perfettamente il Suo calore lungo tutta l'asta che scorre lungo la schiena e pervade tutto il mio corpo...che meravigliosa sensazione...
quando scende, lo fa di colpo, abbandonandosi completamente, aprendosi tutta per riempirsi tutta e ogni volta è un gemito, un fremito, un sussulto di lussuria che riempie la Sua e la mia mente, il Suo e il mio corpo, il Suo e il mio cervello...
sento che sto per scoppiare, so che non resisterei a lungo a questa dannata, meravigliosa ossessione...
per mia fortuna, i Suoi capezzoli mi danno un aiuto...
mentre li stringo fra le dita, presa dalla voluttà, Lei comincia di nuovo a riprendere un ritmo più veloce, più frenetico... vedo i suoi occhi socchiudersi, quasi strabuzzare e in un intenso gemito a mezza bocca aprire le cataratte del piacere...
il mio cazzo sente gli effluvi scivolare lungo tutta la sua lunghezza, sento il bollore dilagare fino a sotto i testicoli mentre Lei si abbassa appoggiandosi sul mio petto e tenendomi la testa fra le mani si abbandona in un languido bacio mentre io l'abbraccio stringendola forte a me...
Sento il Suo cuore battere forte, la Sua lingua che scava nella mia bocca alla ricerca della degna compagna di giochi, veloce e titillante si avviluppa alla mia lingua in un abbraccio scambiando reciprocamente la saliva mentre Lei si abbandona spossata fra le mie braccia...
A questo punto le parti si invertono...
La faccio sedere al mio posto mentre io mi metto in piedi davanti a Lei...
Il suo corpo adagiato sulla chaise long sotto le mie gambe aperte e il mio membro all'altezza del Suo viso, della Sua bocca...
È ancora attivo, vivo, alla ricerca delle Sue labbra, del calore della Sua bocca...
Lei lo prende in mano, lo lecca sul glande, percorre con la lingua lungo tutta la sua lunghezza dal glande fino ai testicoli soffermandosi sul frenulo...
Mmm...quale piacere! Sentire i colpi della punta della Sua lingua sul frenulo, sul buchetto, e anche dentro il buchetto che si apre al massimo mentre con la mano lo accarezza all'indietro...con quella stessa mano lo porta alla Sua bocca e lo succhia mentre con l'altra mi accarezza i testicoli...
Il piacere di aver la bocca piena Le riaccende la passione, il desiderio e comincia a mugolare mentre succhia avidamente in un fervido bacio alla bolognese...
Le metto le mani sulla testa, la tengo ferma e comincio muovere il bacino ad andare sempre più avanti, affondando sempre più il mio membro nella sua bocca spalancata...Lei allunga le braccia dietro il mio sedere, con le Sue mani accarezza i miei glutei per qualche secondo e poi con le mani aperte sulle natiche spinge il mio bacino verso di Lei...
Lentamente mi avvicino sempre più, Le riempio la bocca in una dolcissima tortura...
Lei che mi spinge verso il suo viso, il membro nella bocca bollente che la riempie piano piano fino in gola, il respiro quasi viene a mancare, gli occhi strabuzzano...la ragione Le dice di smettere, di girare via la testa...ma non può, io la blocco con le mie mani e comunque voluttà e lussuria le impongono di spingere sempre più il mio cazzo nella sua gola fino a titillare le tonsille...è tutto dentro, dopo qualche secondo mi tiro un pò indietro per rivederlo sparire nuovamente e totalmente fra le sue labbra...rimango sbalordito da tanta maestria nel riceverlo fino in gola...ma al tempo stesso questa visione mi eccita ancora di più e mentre mi accarezza i testicoli inarco la schiena all'indietro per entrare ancora di più, come se fosse possibile farLe entrare in bocca anche le palle...la mia testa rivolta verso l'alto, una scarica di adrenalina che corre lungo la schiena fino ad arrivare al cervello ormai preda dei sensi, di sensazioni e istinti animaleschi che scorrono nelle mie vene, che fremono nel mio corpo alimentati, ormai, dalla lussuria più totale...
Lei sente un fremito che arriva dal mio grosso membro, per un attimo lo sente ingrossarsi di più come se stesse per esplodere e in quel momento ha un colpo di tosse...mi retraggo e vedo quanta bianca saliva Lei lascia scivolare lungo tutta la lunghezza dell'asta...completamente fradicio della Sua saliva lo tiro fuori e lo strofino sul Suo viso, così Lei può prendere un pò d'aria, fare qualche respiro mentre esploro con il mio cazzo tutto il Suo viso...le Sue guance...i Suoi occhi...la Sua fronte...le Sue labbra...la Sua lingua...a quel punto Le tiro qualche colpetto sulle labbra prima, e poi sulle guance e poi Le dico di cambiare posizione...
La faccio sistemare sulla parte finale della chaise long...la parte dove normalmente dovrebbero andarci le gambe leggermente piegate verso l'alto, adesso riceve il Suo corpo
appoggiato con iI pancino in giù e il sedere completamente rivolto in su, offerto ai miei sguardi carichi di cupidigia, di desiderio, di voluttà...
Mi inginocchio dietro di Lei e incomincio ad accarezzarLe le natiche, tonde, perfette...
Le apro un pò e infilo la mia lingua nella fessura, vado sempre più giù e trovo il buchetto...
Lo lecco, lo inumidisco, infilo dentro la mia lingua mentre Lei ricomincia a mugolare...
Il piacere comincia nuovamente ad essere padrone del Suo corpo...la mia lingua entra tutta nel suo buchetto mentre Lei comincia ad avere dei fremiti...Le accarezzo la schiena mentre passo a leccare il perineo...i mugolii diventano gemiti e i fremiti diventano sussulti sempre più impetuosi...Le lecco le labbra… da dove sgorga il Suo dolce sapore, che buono che è...affondo il mio viso fra le Sue natiche, la mia lingua esplora avidamente i meandri del Suo piacere...la lussuria ritorna a impadronirsi delle nostre menti, dei nostri corpi rendendoli schiavi dei sensi...mi alzo e appoggio il mio membro, sempre desideroso del Suo corpo, sulla dolce apertura in mezzo alle Sue gambe...lo strofino un pò sulle

labbra

, vedere come la cosa Le provochi piacere e spingerlo di colpo nell'antro caldo e accogliente...un sussulto e Lei comincia a muoversi, a spingersi all'indietro per ricevere meglio l'oggetto del Suo desiderio, del Suo piacere...vado più in fondo...entro tutto e comincio ad andare dentro e fuori, il ritmo non troppo veloce ma certamente incalzante...ormai Lei è prossima all'orgasmo, ancora qualche colpo ed esplode uno squirting fantastico, una fontana bollente che mi inonda il membro, i testicoli...il calore mi arriva fino al cervello che ormai ha perso ogni ragione...lo tiro fuori fradicio del Suo nettare, mi abbasso e ne lecco un pò dalla Sua fica mentre vedo il buchetto anelante di ricevere la sua parte di piacere...lecco anche il buchetto, lo inumidisco ben bene e poi appoggio il glande...fra il fatto di essere ancora fradicio, fra il fatto che il buco era ben umido, non ci vuole molto a far entrare la punta del mio cazzo...lentamente, piano piano, entro a piccoli, dolci colpetti...colpetto dopo colpetto Lei si rilassa totalmente e si abbandona totalmente alla mercè del mio membro...allunga una mano dietro il mio sedere facendomi capire che devo entrare tutto...ormai anche il buchetto è completamente aperto, La prendo dai fianchi e comincio a prenderLa con maggiore velocità, maggiore impeto...Lei ricomincia a gemere dal piacere, dalla passione mentre la lussuria fa si che io mi muovessi sempre con maggior forza e vigore...con sempre maggior impeto...la mia mente non è più su questa terra, non capisco nulla, quasi non mi rendo conto di quello che sto facendo...non resisto più e mi lascio andare ad un orgasmo liberatorio riempendoLa di succo bollente mentre sento il suo buchetto stringersi intorno al mio cazzo in un Suo ennesimo orgasmo...
La faccio alzare, l'abbraccio e mi dilungo in un tenero bacio mentre sento i Suoi umori scivolare dai miei genitali lungo le mie gambe e Lei sente un rivolo di calore scendere dal suo buchetto e scivolare lungo le Sue gambe...per poi, spossati, stenderci insieme sulla chaiselongue in un abbraccio tenero e vitale……..

EINGEFüGT 0 KOMMENTARE: