ERZÄHLUNG TITEL: Ricordo di una serata al prive 
Menu

Ricordo di una serata al prive


Klicken Sie hier, um Fotos und Videos zu bestimmten Ländern anzuzeigen
language
WORLDWIDE COUNTRY
Avatar Author

Ricordo di una serata al prive

by Grandenerkia
Gesehen: 419 Mal Kommentare 2 Date: 28-02-2021 Sprache: Language

Ieri sera siamo stati in un privè con mia moglie, siamo entrati e ci siamo fatti un ballo in discoteca per cominciare a scaldarci un po, poi abbiamo bevuto una cosa e ci siamo messi comodi a guardarci in giro, una bella coppia, ci guardava, si avvicinano beviamo insieme e iniziamo ad accarezzare reciprocamente le mogli, decidiamo di ritirarci in camera e cominciamo a spogliarci, io e L. siamo seduti sul letto S.(mia moglie) e M. ci succhiano avidamente, si scambiano il cazzo e qualche bacio fra di loro, poi M. mi monta sopra e mi comincia a scopare, L. non aspetta molto mette mia moglie a pecora e la scopa con foga, vedo il viso di mia moglie in estasi mi guarda e sorridendo mi dice, che ha un cazzo bello largo che si sente tutta piena.
Io ed M. continuiamo a scopare in tutte le posizioni, poi M. mi guarda dritto negli occhi e mentre mi sale di nuovo sopra si pianta l cazzo dentro, ma questa volta se lo infila in culo, entra come fosse una fica sfondata, va su e giu se lo infila fino alle palle, la inculo di lato a pecora e poi ancora lei sopra si cala sul mio cazzo e si tira su si scopa il culo fino ad esplodere di piacere, a quel punto lo tira fuori leva il preservativo e mi succhia il cazzo fino a riempirsi la bocca del mio sperma, lo ingoia con avidita e sorridendo mi dice guarda tua moglie, realizzo mi giro la vedo o meglio posso vedere il suo culo affianco a me è oscenamente aperto, anche lei si è fatta inculare , ma lui aveva un cazzo almeno doppio del mio, L. mi guarda e dice fa sempre piacere sfondare un bel culo, mia moglie si tocca lo sfintere completamente allargato mi guarda e mi dice, mi sa che per qualche giorno il tuo neanche lo sento, la tocco infilo 3 dita con estrema facilita e viscido, bagnato, la guardo, lei ride, che troia non ha resistito si è fatta sborrare nel culo, le do della troia, lei si avvicina e mi sussurra nell'orecchio, io sono una troia ma tu sei un gran cornuto ed hai una moglie col culo rotto.
Salutiamo beviamo una cosa e ci buttiamo in caccia, un paio di pompini nel glory hole e si va a casa, mentre si addormenta le infilo ancora le dita nel culo, è ancora largo, mi dice fermo che è tutto rotto, notte cornuto.
Le do la buonanotte e la ringrazio per rendermi cosi felice e cornuto.

EINGEFüGT 2 KOMMENTARE: